gen 24, 2022

Plastica monouso al bando: cosa sparirà dai supermercati

 
cucchiaini plastica monouso
Se ne parla tanto in questi giorni, finalmente è stata recepita ufficialmente in Italia la direttiva europea SUP (Single Use Plastics): dal 14 gennaio stop alla vendita di molti articoli monouso in plastica che ancora oggi affollavano gli scaffali dei supermercati. Per ora salvi i prodotti in materiale biodegradabile e compostabile conformi agli standard europei (UNI EN 13432 / UNI EN 14995), con percentuali di materia prima rinnovabile uguali o superiori al 40% e, dal 2024, al 60%.

I prodotti vietati nell’immediato

Ad oggi, i prodotti per cui è vietata la vendita (fatto salvo siano rimanenze immesse sul mercato prima dell’obbligo di legge) sono:
1) Bastoncini cotonati
2) Posate (forchette, coltelli, cucchiai, bacchette)
3) Piatti
4) Cannucce
5) Agitatori per bevande
6) Aste da attaccare a sostegno dei palloncini
7) Contenitori per alimenti in polistirene espanso (ad esempio, quelli destinati all’asporto)
8) Contenitori per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi
9) Tazze o bicchieri per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi

Non solo divieti

Ci sono prodotti vietati e prodotti che invece rimarranno in commercio, ma per cui però la direttiva invita a ridurne il consumo. Tra questi, tazze e bicchieri per bevande, inclusi i relativi tappi e coperchi, e contenitori per alimenti e cibo da asporto. Da luglio 2024, prodotti di plastica monouso come bottiglie per bevande e relativi tappi e coperchi, così come imballaggi compositi per bevande con relativi tappi e coperchi, potranno essere immessi sul mercato solo se i tappi e i coperchi restano attaccati ai contenitori per la durata dell’uso previsto del prodotto.
Per produrre entro il 2026 una riduzioni significativa del consumo di prodotti monouso in plastica, viene espressa la volontà di attuare piani specifici per la riduzione del consumo e l’ottimizzazione del recupero di tali prodotti, promuovere attività di informazione e sensibilizzazione sui vantaggi ambientali ed economici delle alternative riutilizzabili, sviluppare e sperimentare processi e tecnologie per prevenire e ridurre la produzione di rifiuti derivanti da questi prodotti.

E Junker app?

Oltre alle indicazioni di conferimento per tutti questi prodotti che puoi trovare all’interno dell’app, che sia con scansione del codice a barre, ricerca per categorie o per simboli, Junker fornisce ai propri clienti una Guida No al monouso della plastica, scaricabile dal Cruscotto amministratore. La guida risponde a dubbi e domande sul mondo del monouso e offre spunti concreti per mettere in pista buone pratiche di sostenibilità e diffonderle presso la cittadinanza.
 
playlist Junker
gen 23, 2023

La musica è cambiata: se non si differenzia, sicuramente si potrà riutilizzare!

In occasione del festival di Sanremo, ecco i consigli di Junker per differenziare correttamente oggetti del mondo della musica e…

dic 15, 2022

Un pranzo di Natale…all’insegna di Junker

Il nostro racconto di una giornata di festa, rifiuto per rifiuto Immagina la scena: un grande salotto, decorazioni alle finestre…

dic 7, 2022

Terre Roveresche è il primo Comune d’Italia a guadagnare dalla CO2 risparmiata grazie ad una corretta gestione di rifiuti

Col modello Carbon WastePrint, Terre Roveresche (PU) ha certificato la riduzione di oltre 5.000 tonnellate di CO2, in due anni,…